fbpx

E-Commerce: una soluzione per l’espansione delle PMI italiane

L’E-Commerce può rappresentare un valido strumento per l’espansione e l’innovazione delle PMI italiane.

Innanzitutto, cosa significa “E-commerce”?

Letteralmente, si traduce come commercio elettronico, ovvero l’insieme delle attività di vendita e acquisto di beni e servizi effettuati tramite Internet.

Le fasi principali del processo di acquisto online da parte del consumatore sono:

–      Interessamento per un particolare bene/servizio.

–      Ricerca online circa il bene/servizio.

–      Scelta del bene/servizio e del sito di e-commerce su cui affidarsi.

–      Ricezione dell’email per la conferma dell’ordine.

–      Condivisione dell’esperienza online con una recensione.

 

 

ecommerce-2140603_1920

 

 

Il consumatore, cioè il cliente si trova al centro decisionale del processo di e-commerce. Per cui fondamentale importanza non sono soltanto la qualità e il prezzo competitivo, ma anche la sicurezza e la soddisfazione d’acquisto.

Dalle varie analisi e ricerche effettuate nel campo dell’e-commerce, come “Report Casaleggio e Associati” del 2016, emerge il valore del commercio elettronico in grado di far crescere le PMI senza intermediazioni.

In Italia, si registra un’eccezionale aumento del fatturato online delle PMI: dai 28,8 miliardi di euro del 2015 si è passati ai 31,7 miliardi di euro nel 2016, con una variazione del 10 % rispetto all’anno precedente.

 

m1

Il fatturato del commercio online è ripartito in diversi settori (es. elettronica, alimentare, moda), il più ricco è quello del tempo libero, seguito dal turismo.

 

 

m2

 

 

Per promuovere online il proprio business esistono diverse strategie di web marketing come SEO, Keyword Advertising e email marketing, ma i Social Media sono i preferiti dalle aziende e-commerce.

Facebook risulta essere lo strumento più efficace ed adatto a promuovere il business delle PMI con il 72 % di funzionalità, ultimo invece Snapchat con il 3 %.

 

 

m3

 

 

Probabilmente grazie ai Social Network e alle App, il mobile è diventato il canale principale per la vendita online: nel 2016 sono stati oltre 22 milioni gli Italiani collegati al mese tramite dispositivo mobile, circa il 50% della popolazione di riferimento e 5 milioni in più rispetto al 2015.

 

m5

(Fonte: http://www.engage.it/ricerche/le-commerce-in-italia-vale-236-miliardi-nel-2017-in-crescita-del-17/122620 )

 

In Italia, l’e-commerce può essere fondamentale per incrementare il business a livello globale tramite l’esportazione del Made in Italy. Infatti, avendo un’adeguata visibilità sul web è possibile raggiungere un bacino d’utenza ampio e variegato, con costi contenuti.

Dagli studi risulta che le maggiori esportatrici in Italia sono le Start-up innovative che così riescono a prosperare in tutto il mondo.

Puntare sull’estero è molto importante poiché lì il Made in Italy ha un plus-valore riconosciuto.

Il segreto per un futuro migliore delle PMI italiane è: valorizzare la propria identità unica al mondo, esaltando la tradizione e il legame con il territorio, rendendo visibile il processo produttivo e certificando la qualità del prodotto Made in Italy.

Certamente è cresciuta la considerazione del commercio online, ma si riscontra ancora incertezza nei consumatori e poca fiducia per ciò che riguarda la sicurezza nei pagamenti e l’affidabilità delle consegne.

 

 

Ecommerce 1

(Fonte: https://www.scottish-enterprise.com/~/media/se_2013/events/ecommerce-1%20670×441.jpg?h=441&la=en&mw=672&w=670  )

 

 

 

 

L’e-commerce è davvero il futuro delle PMI italiane?

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CONTATTACI PER UNA CONSULENZA GRATUITA

Analizzeremo la tua idea o il tuo business e svilupperemo un Marketing Plan orientato ai tuoi obiettivi

391.7657558

info@up2lab.it

[contact-form-7 404 "Not Found"]

Leave a Comment