fbpx

Il fascino della bionda. Come vendere la tua birra artigianale

È proprio vero: la bionda ha sempre il suo fascino. Se poi è italiana, ancora di più…Che avete capito? Stiamo parlando della birra. Anzi, della birra artigianale italiana, il nuovo settore d’eccellenza dell’agroalimentare.

30 milioni di litri prodotti in un anno. Un’opportunità per molti imprenditori.

I canali di vendita sono diversi. Il cosiddetto “microbirrificio” comprende infatti due tipi di imprese:

  • il brewpub, ovvero il locale che produce birra per il proprio consumo;
  • il microbirrificio vero e proprio, che non ha un locale e produce birra per venderla a pub, ristoranti o negozi.

E poi c’è l’e-commerce, il metodo più virale e – forse – più economico.

Qualunque sia il canale di vendita, è importante studiare delle strategie che aiutino a vendere questa tipologia particolare di prodotti made in Italy.

birra3

Come riuscire a far conoscere ed a distribuire la propria birra artigianale?

 

  • creando una cultura e conoscenza del prodotto, organizzando corsi, incontri, eventi mirati a far conoscere il mondo della birra artigianale, a “far innamorare” i potenziali clienti. I consumatori dovrebbero essere “presi per mano” e condotti alla scoperta di un mondo nuovo. Inoltre, gli eventi sono momenti di incontro e condivisione per gli appassionati;

 

  • interagendo con il cliente: quando si entra in un beershop, o quando si naviga all’interno di un sito e-commerce, ci si trova davanti ad una marea di prodotti. Il cliente non sa se un determinato tipo di birra potrà piacergli o no. Qui entra in gioco la competenza di chi vende, che dovrebbe sempre cercare di capire chi c’è dall’altra parte e come soddisfare i suoi gusti;

 

  • affidandosi al web marketing: blog e social network sono gli strumenti migliori per arrivare ad un pubblico vasto, non solo per farsi conoscere, ma anche per avere dei feedback e capire in quale direzione muoversi;

 

  • rendendo il proprio prodotto “unico” anche nell’immagine, ad esempio con un packaging anch’esso artigianale, magari con l’utilizzo di materiali “grezzi” o naturali;

 

  • pensando in grande, strutturando il business non solo a livello locale ma guardando all’Europa. La Gran Bretagna, per esempio, è il paese dove gli artigiani birrai italiani vendono di più: circa la metà delle esportazioni di birra artigianale made in Italy sono dirette nel Regno Unito;

 

  • promuovendosi alle Fiere di settore: un modo per affermarsi in maniera mirata, per consolidare il proprio marchio o per lanciare prodotti nuovi.

 

 “Deve essere stato un uomo saggio a inventare la birra.

 Platone

 

Leave a Comment